Pubblicato in: femminismo

8 marzo 2017 Un giorno senza le donne

Astieniti dal lavoro, non spendere soldi in giro, vestiti di rosso per solidarietà. Sono le regole dello “sciopero delle donne” lanciato per l’8 marzo dall’International women’s strike e dalle organizzatrici della Marcia su Washington.

Oggi le stesse femministe 2.0 che hanno manifestato all’indomani dell’insediamento di Trump stanno organizzando A day without a woman, una giornata di astensione dalla vita produttiva e consumistica da parte della componente femminile della società. Un evento che serve a lanciare un messaggio di protesta contro il rampante maschilismo della nuova amministrazione americana e contro le persistenti ineguaglianze di genere nel resto del mondo.  Continua a leggere “8 marzo 2017 Un giorno senza le donne”

Annunci
Pubblicato in: Uncategorized

Perché Trump non ha tutti i torti

Donald Trump
Donald Trump

Chiudere internet non è un’opzione, ma togliere dal mercato le parabole con cui si collegano i militanti di Isis sì

Il candidato repubblicano alla presidenza Usa ha detto che contro l’Isis bisognerebbe chiudere Internet, parlare con Bill Gates e far tacere gli idioti che chiacchierano sulla Rete. Ora, anche un populista un po’ ignorante come Donald Trump non può pensare di poter chiudere internet come se fosse la porta di casa sua. E anche se Bill Gates non è di certo l’interlocutore adatto per parlare di connettività nella aree controllate dai jihadisti, l’idea di bloccare l’accesso alla rete ad al Baghdadi non è affatto un’idiozia.

In un recente articolo dello Spiegel ci si chiede come facciano a connettersi a internet i militanti dello Stato Islamico. Continua a leggere “Perché Trump non ha tutti i torti”