Pubblicato in: costume

Il regalo giusto

2402a36600000578-2872595-eerie_a_beautifully_decorated_christmas_tree_and_nativity_scene_-a-113_1418482540317

Il 2016 sta finendo e noi ci sentiamo in colpa. Non abbiamo fatto abbastanza per fermare le guerre, per salvare i bambini, per migliorare la società in cui viviamo.

Il Natale peggiora le cose, perché  mentre mettiamo i regali sotto l’albero e sommergiamo i bimbi di oggetti inutili ci sentiamo ancora più ipocriti. Maestri dei due pesi e due misure.

Possiamo risolvere questo problema? No. Possiamo lavarci dal senso di colpa? No.

Però invece di sprecare tutti i nostri soldi, ma proprio tutti, in beni superflui e inquinanti (dove li butto i giocattoli dopo che il mio viziatissimo figlio se ne è stufato?) possiamo pure investirne qualcuno per una causa utile. Continua a leggere “Il regalo giusto”

Annunci
Pubblicato in: Uncategorized

Il regalo utile

 

capra

Avete aspettato la vigilia di Natale per avere un’illuminazione sui regali? Non avete ancora idea di cosa comprare al nipote quindicenne che passa la vita a giocare ai videogame? Vorreste evitare di intasare il ripostiglio dei vostri amici con il solito dono-testimonianza che fate solo per dimostrare di averli pensati? Cavolo, andate on line e usate quei soldi per fare qualcosa di veramente utile!

Ci sono un sacco di organizzazioni che aiutano il prossimo in modo intelligente, organizzazioni alle quali potete fare anche un piccolo “regalo” da 10-20 euro, stampare la ricevuta e metterla sotto l’albero per dimostrare al vostro nipote ludopatico che esiste una realtà reale oltre a quella virtuale. Io non amo la dispersione delle energie, nè la concorrenza tra imprese umanitarie, quindi vi segnalo alcune ong “grosse” ma “buone” alle quali si può versare un obolo natalizio con la certezza che servirà davvero a qualcosa. Continua a leggere “Il regalo utile”

Pubblicato in: Uncategorized

Aiutarli a casa loro/2: Nigeria

campi IDF Nigeria

La maggior parte dei profughi nigeriani non vivono in Europa, ma in Nigeria. A Maidoguri ci sono un milione e 600mila rifugiati interni, fuggiti dai raid di Boko Haram. Qualche consiglio per aiutarli

Il gruppo dei combattenti islamici nigeriani è così spietato che la stessa al Qaeda in passato aveva espresso perplessità sui metodi della sua filiale. Ora, però, Boko Haram è passato dalla parte dello Stato Islamico e non teme più critiche. Continua a leggere “Aiutarli a casa loro/2: Nigeria”