Pubblicato in: Uncategorized

Le donne della settimana

1) Janet L.Yellen

 Janet L.Yellen, presidente della Fed
Janet L.Yellen, presidente della Fed

La governatrice della Banca centrale americana viene tirata per la giacchetta sia da sinistra che da destra per alzare i tassi di interesse, ma per ora non si smuove. Il mercato del lavoro negli Stati Uniti si ta muovendo e la disoccupazione è scesa sotto il 5 per cento. Continua a leggere “Le donne della settimana”

Annunci
Pubblicato in: Uncategorized

Le donne salvate dalle donne

In questa Terra abitata solo da cattive notizie, mi sento in dovere di segnalare una storia positiva

Ufficiale delle Nazioni Unite
Ufficiale delle Nazioni Unite

L’Onu ha capito che per difendere la popolazione femminile gli uomini non sono il massimo. Meglio addestrare ufficiali dello stesso sesso delle vittime 

Qualcuno al Palazzo di Vetro ha capito che per aiutare le donne – minacciate, violentate, sottomesse – sono più adatte le donne. Nei contingenti internazionali di peacekeeping, quelli che l’Onu invia per tenere a bada le parti di un conflitto e salvaguardare fragili tregue, solo il 3 per cento del personale è femminile. Eppure le principali vittime di un clima di violenza diffusa sono le donne, che spesso con gli uomini non ci vogliono proprio avere a che fare. Ora però le Nazioni Unite stanno investendo negli  ufficiali di sesso femminile e le stanno addestrando a fermare gli abusi contro le donne. Un corso tenuto a Nuova Delhi ad aprile e uno svolto in Sudafrica alla fine di settembre hanno raccolto 32 partecipanti ansiose di combattere in prima linea. Non significa che vogliono sparare sul nemico Continua a leggere “Le donne salvate dalle donne”

Pubblicato in: Uncategorized

Una donna al Palazzo di Vetro

Irina Nokova
Irina Bokova

da DiLei

Nel 2016 l’Onu elegge un nuovo segretario e dovrò rispettare il principio della parità di genere. Le più papabili una bulgara e una croata, ma lo scoglio della Russia potrebbe frenare la loro corsa, a favore di Federica Mogherini

Ban Ki Moon terminerà il suo secondo mandato da segretario dell’Onu alla fine del 2016 e le diplomazie stanno già discutendo su chi sarà il suo successore. Per ora nessun accordo si intravede all’orizzonte, ma c’è una questione che sembra condivisa dalla maggior parte degli Stati: sarebbe opportuno che il segretario fosse una donna.
L’Onu è sempre stata governata da un uomo e nel 2015 un tale record non è più accettabile. Senza contare che il 2016 sembra destinato ad essere l’anno delle donne, con Hillary Clinton che punta alla Casa Bianca e Angela Merkel che guadagna fette di potere in Europa. Ma quale candidatura femminile potrebbe vincere il contest al Palazzo di Vetro? Continua a leggere “Una donna al Palazzo di Vetro”