Pubblicato in: Uncategorized

Il trend dell’umiltà

Renato Accorinti, sindaco di Messina
Renato Accorinti, sindaco di Messina

Gli italiani non vogliono più sognare con i politici bling bling. I nuovi eroi sono i personaggi di spessore che non se la tirano

Mentre accompagno mio figlio all’asilo mi vengono sempre idee geniali che evaporano nello spazio del ritorno a casa. Troppo futile, troppo cervellotica, di nessun interesse generale. Le obiezioni che può fare il mio cervello alle proposte di articoli sono infinite, per lo più tarate su quelle degli editor di un quotidiano nazionale – quelli che ti rispondono – e vagliate da un alter ego ossessivo che boccia tutti gli slanci creativi “fuori tema”. Sarà perché al liceo quando ho dovuto scrivere una fiaba basandomi sulle regole di Propp mi sono inventata la storia di una principessa stuprata nel centro di una metropoli e mi sono beccata un quattro e mezzo.

Insomma questo per dire che il blog è mio e lo gestisco io e anche se questo post è fuori tema lo scrivo lo stesso, perché mi sono emancipata dal giudizio della professoressa Ciaffone, quella che mi corresse il tema sullo stupro.

Ho notato che da qualche anno nell’opinione pubblica si sta facendo strada una nuova tendenza, ipocrita come quelle che l’hanno preceduta, ma almeno più elegante. La tendenza dell’umiltà. Alle persone, quelle interpellate alla televisione, ma anche quelle che senti parlare sotto casa, piacciono i personaggi modesti, quelli che non si danno le arie, che se la sbrigano con pochi mezzi e che soprattutto non fanno pesare il loro successo a quelli che non ce l’hanno. Tutto il contrario del ventennio berlusconiano dunque, in cui andavano di moda gli anni Ottanta e la venerazione dello show-off, il mostrare senza ritegno, o come si dice a Roma lo “scoattare”. Continua a leggere “Il trend dell’umiltà”

Annunci
Pubblicato in: Uncategorized

Istruzioni per chi vuole “aiutarli a casa loro”

Boko-Haram-Fighters

Vademecum per i leghisti che vogliono risolvere i problemi di Africa e Medio Oriente

Non solo Salvini, ma soprattutto Salvini, dice che il problema dell’immigrazione si risolve “aiutandoli a casa loro”. Giusto. Ma gli uomini della Lega sanno qualcosa di Boko Haram, al Shabaab, Daesh o Isaias Afewerki? Ho preparato per loro un breve glossario per attivarsi su questo fronte e risolvere i problemi dell’umanità. Continua a leggere “Istruzioni per chi vuole “aiutarli a casa loro””