Pubblicato in: Uncategorized

Quell’irrefrenabile bisogno di tifare per i buoni

I tifosi del calcio disegno da colorare gratis

giornalisti lo sanno. È difficile affrontare una notizia in modo totalmente obiettivo. Lo è perché ci si fa coinvolgere, si ha un’opinione personale, perché è impossibile adottare una completa neutralità. Ma soprattutto, perché i lettori se lo aspettano

I cittadini vogliono capire chi è il buono e chi è il cattivo, in modo da sapere per chi tifare. Nella vita di tutti i giorni si affrontano questioni complesse, tutti hanno torto e tutti ragione, bisogna trovare dei compromessi e accettare di relazionarsi anche con i difetti dell’altro. Quando lo sguardo si sposta e va lontano, c’è bisogno di trovare qualcosa di rassicurante, un mondo dove il bianco è chiaramente diviso dal nero e dove col nero ci si può incazzare senza riserve.

Ecco perché si scatenano le tifoserie. Nella questione ucraina, ad esempio, è impossibile scrivere di “negoziati”, “posizioni divergenti”, milizie “filorusse” e “antirusse”. Continua a leggere “Quell’irrefrenabile bisogno di tifare per i buoni”

Annunci
Pubblicato in: Uncategorized

E l’Ucraina?

fonte: Washington Post
fonte: Washington Post

Il conflitto tra Mosca e Kiev in questi giorni viene congelato. Ai russi conviene così e all’Europa non interessa più di tanto

Ci siamo tanto preoccupati per l’aggressività russa in Ucraina, abbiamo applicato sanzioni su sanzioni, abbiamo condannato e stracondannato il Cremlino per i morti nelle regioni separatiste di Donetsk e Lugansk. E poi? E poi ci siamo dimenticati di tutto, perché avevamo altri morti da seppellire e Putin non sembrava poi così cattivo. Continua a leggere “E l’Ucraina?”

Pubblicato in: Uncategorized

Salvate il soldato Nadia

ucraina-Nadiya-Savchenko-1030x615

Accusata da Mosca di aver collaborato all’uccisione di due giornalisti, l’elicotterista ucraina Nadia Savchenko è il simbolo del nazionalismo di Kiev. Nei prossimi giorni verrà giudicata da una corte russa. La sua sorte è una pedina negoziale nel conflitto.

Eroina senza macchia o sporca fascista? Nadia Savchenko è la sintesi del conflitto tra Ucraina e Russia, ma anche la persona che potrebbe risolvere la crisi tra i due paesi. Nadia è un luogotenente in congedo dell’esercito ucraino rinchiusa nelle prigioni russe da giugno del 2014. Il 15 settembre dovrebbe finalmente aprirsi il suo processo: il tenente Savchenko è accusata di aver collaborato all’uccisione dei giornalisti Igor Kornelyuk e Anton Voloshin, entrati in Ucraina orientale al seguito di combattenti filo-russi o forse proprio russi.

Il resto dell’articolo su Limes